LA RECOUVRANCE scala 1:30

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Mar Set 18, 2018 11:29 am

Le sartie non son fasciate perchè tengono meglio l'umidità in questo modo, inoltre fasciarle non servirebbe a niente se non a incrementare i costi o a mascherare il fatto che sono in metallo; hanno messo sartie moderne.


Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Mar Set 18, 2018 11:39 am

Albatros ha scritto:
Caracciolo ha scritto:
Tu Mauro come hai estratto la forma di legno internamente? Hai creato delle valve?

Ho realizzato uno stampo composto da due gusci in gesso

Mi interessa parecchio la cosa, come ho già detto devo realizzarne 4 per un restauro, finora ho riscontrato diverse problematiche, come: rottura negli spigoli inteni dello stampo durante l'estrazione, e difficoltà nel realizzare la giunzione tra le valve dello stampo.
Finora ho utilizzato la gomma siliconica per fusioni in piombo, ma vorrei utilizzare altri metalli come antimonio, alluminio, rame, bronzo, ottone.; e la gomma non tiene, servirebbe il gesso.
Se quando hai tempo prepari un tutorial in molti ti ringrazieranno.
Ti chiedo scusa Giuseppe per aver parlato di un altro argomento sul tuo topic
Ciao Luigi
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Mer Set 19, 2018 10:19 am

assolutamente nessuna scusa per aver parlato di un altro argomento….ben vengano argomenti diversi che diversificano un po' dai soliti problemi.
Mi interessa molto questo topic delle fusioni,anch'io nella necessità di piombi particolari per la pesca con artificiali in gomma,assieme ad un amico meccanico abbiamo approntato uno stampo e l'ho usato moltissimo fondendo i piombi della bilanciatura dei gommisti.Però fino a quando è possibile fondere in casa sui fornelli da cucina tutto è semplice,non saprei per altre leghe che vorresti usare .
Giuseppe




avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Sab Set 22, 2018 1:06 pm

Salve a tutti,
le manovre fisse sono posizionate.
Adesso passo alla costruzione dei pennoni,picchi , boma e infine le vele.
Provo ad armare queste ultime ammainate ,la prima volta che ci provo,spero di cavarmela in maniera decente.
Alla prossima
giuseppe

























avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Lun Ott 01, 2018 8:05 am

salve a tutti,
boma picchi e pennoni stanno prendendo forma,piano piano li posiziono.
Alla prossima
Giuseppe

avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Ven Ott 05, 2018 4:20 pm

Salve a tutti,
il boma la randa ed il picco sono posizionati,è la prima volta che provo ad armare un modello con le vele ammainate.
Sinceramente avevo qualche perplessità sul risultato finale ma poi tutto sommato,non è stato così difficoltoso.
Ho lavorato così:
dopo aver confezionato la vela con le dimensioni in altezza ridotte di un terzo,questo per evitare che l’ingrombro finale risultasse fuori scala,l’ho issata con tutte le sue manovre, quindi con uno spruzzatore ho polverizzato un abbondante quantità di acqua e amido(quello che si usa normalmente per inamidare le tende) sino a renderla ben impregnata.
Ammainando piano la vela e dando quel tocco di veridicità il risultato viene da solo,poi l’asciugacapelli finisce il lavoro.
Per quanto riguarda gli imbandi , li sistemerò a lavoro ultimato
Alla prossima
giuseppe




















avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Mer Ott 17, 2018 8:10 pm

Salve a tutti,
sono andato avanti con l’albero di trinchetto , la sua randa,il picco e la vela di straglio sono posizionati.
Ho sistemato pure le due bandiere,quella della Francia e quella della Bretagna.
Per costruirle ho usato il solito metodo :
1)ho usato i fogli transfert per tessuti acquistabili in quasi tutti i negozi di articoli di elettronica e fotografia
2)su internet ho scaricato le bandiere che mi servivano e le ho impaginate su un foglio A4,bisogna ricordarsi che devono essere anche specchiate,cioè all’incontrario,perché una si trasferice sul tessuto direttamente e un’altra si trasferisce sul retro e quindi deve essere all’incontrario
3)stampate sulla carta transfert con una comune stampante laser ,con il ferro da stiro seguendo le istruzioni si trasferisce il tutto sul tessuto che deve essere il più leggero possibile
Alla fine il solito asciuga capelli gli conferisce quell’aspetto vivo in balia del vento
Alla prossima
giuseppe

























avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Lun Ott 29, 2018 4:25 pm

salve a tutti,
il pennone maggiore dell'albero di trinchetto è posizionato
alla prossima
Giuseppe




















avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Mar Ott 30, 2018 5:38 pm

Ciao Giuseppe, un lavoro come sempre minuzioso ed attento.
Notavo che le cerchiature di legno per la randa sono piegate, che legno hai utilizzato? con che tecnica l'hai piegato? so che speso si utilizza midollino di bamboo o di giunco per questi lavori, se lo utilizzi dove lo hai trovato?
Ciao Luigi
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Mar Ott 30, 2018 6:38 pm

Ciao Luigi
Quelli che ci seguono (pochi) mi devono scusare se come al solito sono molto parco nella spiegazione delle varie lavorazioni,ma come ho già spiegato tra me e la reflex non corre tanta simpatia.
I canestrelli li facevo come hai precisato in bambù,usavo quello nell’interno dei bastoncini di incenso.
Messi a mollo perdono tutta la la loro polvere profumata e tagliati a metà andavano molto bene ma purtroppo nella piegatura venivano fuori le schegge della venatura con notevole difficoltà nel toglierle.
Ho provato ad usare la normale impiallicciatura che si trova facilmente dai mobilieri e falegnami in diverse essenze e spessori,io uso solitamente lo 0,60-0,70.
Taglio dei listelli nel senso della venatura della larghezza voluta,li metto a mollo per una notte,poi li avvolgo su un tondino in legno o metallo del diametro che necessita a mò di spirale e bloccato da ambedue i lati con filo di ferro morbido.
Asciugo e fisso il tutto con un getto di aria calda sui 300° dato da uno sverniciatore
Il resto poi è semplice ,si tagliano di costa e in una volta se ne fanno una decina
Bisogna poi sfaccettare le punte in modo che sovrapponendosi (uso attack gel)non si creino spessori
Così facendo viene un lavoro pulito e puoi applicarli anche ad albero montato
Alla prossima
giuseppe





avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Mer Ott 31, 2018 10:46 pm

Ti ringrazio, peccato che il tuo sistema non può applicarsi alle fasce che chiudono le ramature delle carene.
Devo trovare un paio di listelli molto flessibili.
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Gio Nov 01, 2018 2:11 pm

continuando l'argomento dei listelli,i modellisti con qualche anno in più ,ricorderanno che verso fine anni '70 nei negozi di modellismo circolavano dei listelli in faggio fantastici,in tante misure,si potevano piegare in qualsiasi maniera senza alcun problema...sembravano di gomma.Poi improvvisamente sono spariti dal commercio e non ne ho sentito più parlare,un vero peccato.
solo per curiosità,potresti spiegarmi cosa intendi per chiusura del rivestimento in rame?
grazie
giuseppe




avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Gio Nov 01, 2018 2:12 pm

avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Gio Nov 01, 2018 2:20 pm

il pennone di gabbia pronto per accogliere la sua vela

avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Gio Nov 01, 2018 9:17 pm

giuseppe molisani ha scritto:continuando l'argomento dei listelli,i modellisti con qualche anno in più ,ricorderanno che verso fine anni '70 nei negozi di modellismo circolavano dei listelli in faggio fantastici,in tante misure,si potevano piegare in qualsiasi maniera senza alcun problema...sembravano di gomma.Poi improvvisamente sono spariti dal commercio e non ne ho sentito più parlare,un vero peccato.
solo per curiosità,potresti spiegarmi cosa intendi per chiusura del rivestimento in rame?
grazie
giuseppe




Interessante questo articolo, io del faggio ce l'ho.


Le carene ramate avevano diversi sistemi di chiusura nella parte del bagnasciuga, in area anglosassone si metteva un listone chiodato più o meno largo, mentre in area continentale invece su cercava di far uscire dall'acqua per qualche piede la ramatura, considerando anche il fatto che spesso si viaggiava sbandati.
Io in realtà ho trovato cose che dicono che anche in area continentale (come nei cantieri italiani) sia i sistemi di ramatura sia il modo di chiudere le carene era indifferente, nel senso sono stati usati entrambi i sistemi, e non solo anche il modo di compensare le curvature delle carene era grossomodo indifferente, il nostro concetto moderno di interpretazione ci ha portato a pensare che esistesse una unica metodologia utilizzata rigidamente nei cantieri anglosassoni o continentali.
Ultimamente ho saputo dopo il ritrovamento di un relitto del 1800, la corvetta Flora (presunta), si è notato che la ramatura di dritta non è perfettamente speculare con quella di sinistra, il che può essere dovuto o a rimaneggiamenti oppure semplicemente al fatto che non era così importante essere pignoli in questo senso, tanto la nave navigava lo stesso.
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Ven Nov 02, 2018 3:16 pm

grazie,come al solito spiegato molto bene
giuseppe
avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Lun Nov 05, 2018 9:44 pm

Ho provato con il faggio, l'ho trovato molto flessibile rispetto al pero o gli altri legni da negozio, ma sicuramente non si fanno le evoluzioni delle figure della locandina, evidentemente subiscono un trattamento chimico che li rende estremamente flessibili; però è stato sufficiente la curvatura ottenuta è discreta.
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Gio Nov 08, 2018 12:35 pm

Salve a tutti,
anche il pennone di gabbia ed il velaccino sono sistemati.
In quest’ultimo ho preferito ometterne la vela in quanto minuta e il suo ingombro sarebbe risultato abbastanza fuori scala.
D’altronde anche nell’imbarcazione originale ,da una foto in rada,non è armata di questa vela.
Adesso pensiamo a come sistemare le vele di taglio.
Alla prossima
giuseppe























avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Gio Nov 08, 2018 5:50 pm

Si quella vela spesso non è inferita, e non solo; nel tuo caso il trinchetto è secco, a volte si pone una vela che non è il trinchetto ma una vela molto grossa chiamata sacco (che si issa dal padiglione del trinchetto e non è inferita classicamente) che stringe molto male il vento ma di poppa e lasco va molto bene; potrebbe essere un antenato dello spy.
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Sab Nov 10, 2018 5:55 pm

Ecco il gran fiocco posizionato,purtroppo nel sistemare il modello per le foto ,ho urtato il punto più debole di tutto lo scafo…..la punta del bompresso che accoglie la puleggia ,quindi molto debole.
Non so come restaurarlo,in quanto solo a toccarlo si divide in due.Smontare il tutto e rifare il pezzo è impensabile,studierò qualcosa.

alla prossima
Giuseppe








avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Caracciolo il Dom Nov 11, 2018 1:51 am

Quando è così io lavoro ad innesti, tronco la parte rotta , puoi approfittare del fatto che c'è l'ispessimento del collare eliminando tutto quello che c'è a prua, fai un foro profondo almeno 3 volte il diametro, e innesti il pezzo rifatto, con il colore non si vedrà nulla.
La cianoacrilica non tiene, una volta mi si ruppe in un Restauro una cavalla, ben legata ad una testa di moro, dopo la sedicesima rottura da cianoacrilica nello sesso punto, solo con un innesto in metalli da 1,5 mm mi salvò definitivamente.
avatar
Caracciolo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 12.03.12
Età : 33
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Lun Nov 12, 2018 3:50 pm

anche il secondo fiocco è posizionato,manca solo la trinchettina.
seguendo il consiglio ho innestato la punta del bompresso e mi sembra vada bene,anche perché come nell'originale ci sono dei rinforzi in ferro dove ho usato del cartoncino che nascondono l'attaccatura.
alla prossima
Giuseppe




















avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  giuseppe molisani il Lun Nov 19, 2018 3:06 pm

salve a tutti,
con l'inferimento della trinchettina,il modello è praticamente terminato.Un po' mi dispiace perché mi ero affezionato e come ogni volta,ci si dice che poteva venire meglio e magari correndo meno curare di più i particolari….ma sarà per un'altra volta.
Pensiamo al prossimo modello che sicuramente sarà d'arsenale,non commerciale e quindi mi aspetta una bella ricerca.
buon lavoro a tutti
Giuseppe



























































avatar
giuseppe molisani
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 31.01.14
Età : 68
Località : lugagnano vr

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  claudiomodel il Lun Nov 19, 2018 5:07 pm

Ciao Giuseppe, è vero, tutto si può migliorare, però direi che il lavoro appena terminato è sicuramente ottimo.

claudiomodel

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 25.04.14
Età : 69
Località : la spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: LA RECOUVRANCE scala 1:30

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum