Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Rekon54 il Dom Gen 12, 2014 10:40 am

Come già spiegato QUI, non sono contrario ai kit e ci mancherebbe altro, però sono consapevole che chi ne debba parlare siano i modellisti: a loro questo topic.

John Silver



L'arte consiste nel fare qualcosa di nessun valore e in seguito di venderla.

F. Zappa

----------------------------------------------------------------------------------------------

ciao Luca

davvero notevole un lavoro da certosino adesso rende molto bene la qualità del lavoro eseguito

vedo con estremo piacere che tutti gli amici di questo forum sono dei valenti modellisti
e la cosa mi rinfranca molto, vuol dire che il buon Riccardo non predica nel deserto
fare un certo modellismo di qualità e riscontro storico è possibile (con tutto il rispetto per gli scatolari)
ah dimenticavo è uscito il san felipe.... della de agostini.... mi raccomando di corsa in edicola ehehehe

un salutone a tutti gli amici del forum
Giorgio
p.s.
scusate ma non sono riuscito a frenare il mio caratteraccio...
avatar
Rekon54

Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 11.03.12
Età : 62
Località : Anguillara S.

Vedi il profilo dell'utente http://www.modellismodarsenale.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Dom Gen 12, 2014 4:33 pm

rekon54 ha scritto:...ah dimenticavo è uscito il san felipe.... della de agostini.... mi raccomando di corsa in edicola ehehehe


Invece l'Amati, ha tirato fuori un kit del Victory in scala 1/64, modello sviluppato da Chris Watton, AMATI&CHRISWATTON, e sicuramente i fautori del "già fatto" saranno molto tentati.  Very Happy 

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  lucas0266 il Dom Gen 12, 2014 8:04 pm

Via ragazzi, non fate i cattivoni Very Happy Very Happy  da un parte bisogna pure iniziare, l'importante poi è aprire gli occhi e redimersi... giusto? Hehe.. Very Happy 
Ciao
avatar
lucas0266

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 51
Località : Forcoli Prov.Pisa

Vedi il profilo dell'utente http://www.liquorimorelli.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Ospite il Dom Gen 12, 2014 9:46 pm

rekon54 ha scritto:
ah dimenticavo è uscito il san felipe.... della de agostini.... mi raccomando di corsa in edicola eheheh

Giorgio, meno male che escono ancge questi kit in edicola. Qualcuno almeno ha la possibilità di provare e se gli viene la passione magari un giorno passerà all'arsenale!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Davide il Dom Gen 12, 2014 10:06 pm

Killik ha scritto:
Giorgio, meno male che escono ancge questi kit in edicola.  Qualcuno almeno ha la possibilità di provare e se gli viene la passione magari un giorno passerà all'arsenale!

Non sono d'accordo la passione viene dal altre cose non dai kit in edicola, senza polemica ma questo è il mio pensiero.
avatar
Davide
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 11.03.12
Età : 46
Località : San Martino Buon Albergo (Vr)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Rekon54 il Mar Gen 14, 2014 9:43 am

ciao Amedeo

il problema non è iniziare con i kit lo abbiamo fatto tutti

per me sono i costi, quanto costa un kit in negozio e uno a fascicoli? (non è giustificato il divario)
è solo pompato dalla pubblicità, poi lo so, siamo un po dei puristi della scala e delle proporzioni nonché della ricerca storica.
anche per me a volte è giusto iniziare dal kit, non tutti hanno la possibilità di avere un bel laboratorio o lo spazio necessario.
la mia voleva essere solo una provocazione

un saluto a tutti gli amici del forum

Giorgio
avatar
Rekon54

Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 11.03.12
Età : 62
Località : Anguillara S.

Vedi il profilo dell'utente http://www.modellismodarsenale.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Ospite il Mar Gen 14, 2014 6:12 pm

Sui costi spropositati delle uscite in edicola rispetto al kit (che arrivano fino al 200%) siamo tutti d'accordo.
Ma, Davide, bisogna ben iniziare con qualcosa.
Io ho iniziato con la Santa Maria Amati, non lo nascondo. Non lo avessi fatto, non sarei approdato qui e non avrei iniziato a studiare l'ingegneria navale.
Il modello me lo regalarono i miei, io non avrei avuto i soldi nemmeno per le raccolte...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mar Gen 14, 2014 6:41 pm

Non vorrei aprire una diatriba (nel topic di Luca poi...), sul valore dei kit, nessuno di noi lo ha mai negato benché ci sono anche quelli che sputano nel piatto dove hanno ben mangiato e conoscendo Giorgio o Davide non è certo il loro caso. Ad ognuno i suoi piaceri, resta il fatto che lavorare con le proprie mani, con l'apporto della propria mente e volendo aggiungendoci anche il cuore, non prevede kit, e questo è un fatto come lo è che un kit serve bene lo scopo, cioè per iniziare l'avventura. Ebbene, una volta aperta la strada, come definiresti chi invece si accontenta spendendo anche del discreto denaro? Certamente uno che ignora molte cose, tanto di più di se stesso, perché l'avventura di cui parlo è proprio con se stesso.
Non è la verità, cioè quella che tutti noi presuntuosamente cerchiamo, solo il mio pensiero, come quello espresso da Davide, ed io sono d'accordo con lui, perché la passione, quella che merita questo termine, muore facile con un kit. Wink


p.s. Ad ogni modo, se ne avete piacere si può aprire un topic su cui disquisire della questione: siamo modellisti, quelli qualificati per parlare di modellismo e delle sue forme.  pirat 

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Davide il Mar Gen 14, 2014 7:58 pm

John Silver ha scritto:p.s. Ad ogni modo, se ne avete piacere si può aprire un topic su cui disquisire della questione: siamo modellisti, quelli qualificati per parlare di modellismo e delle sue forme.  pirat 

sarebbe meglio per non intasare il cantiere di Luca
avatar
Davide
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 11.03.12
Età : 46
Località : San Martino Buon Albergo (Vr)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Kit & autocostruzione.

Messaggio  Ospite il Mar Gen 14, 2014 8:07 pm

Ops, è vero! Stiamo in OT nel WIP di Luca...

Scusa Luca!
Anch'io favorevole al topo dedicato.
Fine OT, non lo faccio più.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mar Gen 14, 2014 8:42 pm

Bene, fatevi sotto.  Very Happy 

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  lucas0266 il Mar Gen 14, 2014 9:40 pm

Ringrazio il Capitano per aver spostato la discussione, non tanto perché invadeva il mio wip, anzi vi ospitavo molto volentieri Very Happy qui almeno c'è lo spazio dedicato, il giusto luogo per portare avanti il discorso... volendo si capisce...

Io comunque rimango della mia idea che molti modellisti iniziano dal kit e poi evolvono ......alcuni poi arrivano anche a  fare modelli in arsenale....... la passione cresce anche con l'esperienza, con l'accettare nuove sfide... e conoscere le persone giuste Very Happy 
Ciao
avatar
lucas0266

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 51
Località : Forcoli Prov.Pisa

Vedi il profilo dell'utente http://www.liquorimorelli.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mar Gen 14, 2014 9:59 pm

Si inizia quasi tutti con i kit anche se non è la regola, visto poi che questi esistono per il modellismo all'incirca dagli anni 50. Se guardiamo bene non sono molti quelli che passano all'autocostruzione, non solo, ma sono molti quelli convinti che il loro assemblare kit sia un costruire, mentre invece così non è.
A mio ideale il kit rimane un passatempo, comunque sempre molto infantile e perdonatemi la franchezza, mentre l'autocostruzione è decisamente per il piacere della propria manualità, il provarsi, la sfida e subito dopo per la cultura che ti apporta, visto che per ricostruire fedelmente bisogna conoscere.
Vi pongo una domanda, se trovaste un kit (indipendentemente dal costo), che vi desse un bastimento perfettamente e fedelmente ricostruito, sareste tentati da ciò? La mia risposta è no. Semplicemente per i concetti espressi più sopra: il kit è un passatempo, l'autocostruzione è ben altro, e con il giusto impegno e la necessaria applicazione puoi divenire attività umana seria e, con la dovuta intensità, arte nel senso pieno del termine. Ecco a mio parere le "semplici" differenze.  Rolling Eyes

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Ospite il Mar Gen 14, 2014 10:40 pm

ciao
per quanto mi riguarda non disdegno affatto i kit se non fosse per loro non sarei qui,anche se considero comunque il modelismo un passatempo in qualunque modo sia fatto, l'auto costruzione sicuramente più divertente e dannatamente complicata ma sempre un passatempo
edo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  grisuzone il Mar Gen 14, 2014 11:15 pm

Forse sarò una eccezione ma io ho iniziato direttamente in autocostruzione e direttamente con un modello per niente facile... non capendone le difficolta (La Sovereign of the Seas) che ancora è in costruzione... mi sono talmente innamorato che sono passato all'Arsenale, è per questo che faccio sempre tante domande e vado molto lentamente...proprio perchè la mia esperienza la sto facendo man mano che vado avanti e sto contemporaneamente studiando... ovviamente non è che prima non avevo fatto niente di manuale.... magari non era modellismo navale ma sempre "Manualità" era... ho saltato alcuni passaggi e cioè il Kit... che magari potrebbe essere servito ad avviarmi... però con questo voglio dire dando anche ragione a Riccardo, che non per forza bisogna passare dal Kit... certo magari è più difficile non facendolo perchè devi imparare tutto sul campo.... ma sinceramente sono molto contento. Ora come ora sapendo quello che ho imparato non costruirei mai con un Kit, visto che "cerco" e ripeto Cerco la correttezza storica... magari poi non è corretta... ma intanto la ricerco...
ciao
avatar
grisuzone

Messaggi : 854
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 49
Località : Provincia di Brindisi

Vedi il profilo dell'utente http://hobbymodellismo.sitiwebs.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mar Gen 14, 2014 11:45 pm

edoardo ha scritto: ...dannatamente complicata ma sempre un passatempo



Ognuno esprime se stesso con le proprie possibilità, non credo che si possa stabilire nulla se non esprimere la propria opinione.
Impiegare il proprio tempo libero, questo vuol dire passatempo, che non vuol dire non approfondire, personalmente ritengo che costruire è ben diverso dall'assemblare, quest'ultimo per mia esperienza è più un giocare (positivo ovviamente), con l'applicazione e la scoperta di un certo modellismo non ho avuto dubbi: per me kit ha significato scoperta della possibilità manuale. Il paragone che mi viene meglio è più come mangiare una merda in scatola piuttosto che prendersi gli ingredienti giusti e farsi una pietanza che, mangiarla da solo diventa un dolore e ti fa rimpiangere di essere il testone misantropo che sei, perché se mai sai di cosa parlo e puoi trarre il paragone (potrei fartene un'altro con il lavoro e te lo risparmio), non so come passi il tuo tempo libero (anzi lo so, fai barche in arsenale del piffero come me quando le facciamo!), e nemmeno che ideale hai del tempo libero (io non ho tempo libero, ho solo 24'ore al giorno immagina che ideale ho  Wink ), e senza voler esprimer giudizi ci trovo una gran bella differenza.
Ciascuno passa il proprio tempo come vuole, stiamo parlando di acqua calda caro amico; si può discutere dei gusti o dei piaceri? De gustibus non est disputandum per me vale, fai il FALLO che vuoi ma fallo bene. Non si discutono i gusti, da sempre.

Sembrerebbe che in questa porca vita sia opportuno migliorarsi ma sai Edo, poi non così tanto, perché chi si accontenta, gode.  drunken


Ultima modifica di John Silver il Mer Gen 15, 2014 1:52 am, modificato 1 volta

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mer Gen 15, 2014 12:19 am

grisuzone ha scritto: Forse sarò una eccezione ma io ho iniziato direttamente in autocostruzione... [...] Ora come ora sapendo quello che ho imparato non costruirei mai con un Kit, visto che "cerco" e ripeto Cerco la correttezza storica.


Il tuo esempio è particolare, ti giro la domanda già fatta: se avessi un kit che ti desse tutto perfettamente corretto ma la maggior parte tutto predisposto come in un kit, oggi ne fanno di particolari non so se hai visto all'inizio del topic e andrà sempre meglio (sic), lo acquisteresti?

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Ospite il Mer Gen 15, 2014 3:34 am

Io sono con Edo: il modellismo è un passatempo. Anche quello d'arsenale.
La differenza fra lo scatolaro, chi autocostruisce da piani commerciali, chi autocostruisce da piani non commerciali e chi fa arsenale/ammiragliato sta nell'approccio e nell'approfondimento di quello che si sta facendo.
Ma anche studiare una monografia è un passatempo, nel senso che lo fai per te stesso nel tempo libero e non ti serve nella vita quotidiana (a meno che non fai modellismo su commessa, ma non mi pare che sia il nostro caso qui).
Nel panorama modellistico generale poi (e qui sono inclusi plastica, aerei, carri armati ecc.) credo che sia più del 90% chi non evolve e rimane sempre allo stesso stadio "primitivo"... kit o non kit.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  ErPiotta71 il Mer Gen 15, 2014 8:23 am

E' normale prassi che chi comincia usa kit o fascicoli in edicola e poi porterà a strade diverse a ciascuno di noi secondo i propri gusti, capacità e possibilità.
Ma la cosa che mi piace tanto è che siamo tutti modellisti diversi (kit, autocostruzione, arsenale, lavori con arnesi semplici cioè senza usare mai utensili elettrici ecc.) cui poter ammirare e vedere i diversi punti di vista.
Il tipo di modellismo che mi piace più di tutti è l'arsenale ma solo . . . ehm . . . a vederli perchè non ho abbastanza pazienza di costruirla 1 in quanto richiede tempi troppo lunghi x me (magari ne farò 1 ma in sezione come la Negrier l'Aurore di Edo e il Fleuron di Giampy).
avatar
ErPiotta71
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 229
Data d'iscrizione : 19.12.13
Età : 46
Località : Civitavecchia (Roma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mer Gen 15, 2014 11:31 am

Killik ha scritto:Io sono con Edo: il modellismo è un passatempo. Anche quello d'arsenale.



E siamo d'accordo, ma sarai d'accordo con me che tra kit e autocostruzione ci sono delle differenze enormi. Ebbene, cosa secondo te non fa evolvere, o quantomeno, cosa ci si trova di bello in un kit che nell'autocostruzione sfugge, perché per mia esperienza, avere un modello tutto in pezzi preparati e lontano dalla realtà storica, o maturare la possibilità di fare tutto da se attraverso la ricerca e l'approfondimento hanno valori ben diversi e appagamenti diametralmente opposti: il primo assembla e si appaga di mettere insieme un qualcosa eseguita in grande percentuale da altri con molto pressapochismo, mentre il secondo costruisce tutto da se dalla materia prima, si deve avvalere solo di libri di montaggio (come li chiamava un personaggio che vi risparmio), e attraverso la conoscenza può arrivare alla grazia dell'arte.
Dalle alcune delle vostre risposte cari Marinai, sembra che siamo tornati indietro di 50'anni, e che ne lusci, ne G. S. Mazzini ne tanto meno Boudriot siano serviti a qualcosa.
Non mi aspettavo, tanto meno da chi pratica in autocostruzione, che avesse tanti dubbi (o certezze), sebbene il rispetto per il fare altrui è d'obbligo.

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  ErPiotta71 il Mer Gen 15, 2014 11:41 am

Cioè vuoi dire che ultimamente la qualità dei modelli costruiti (in generale quindi indipendentemente se è kit, autocostruzione o arsenale) è peggiorata?
Chiedo ciò in quanto sono modellista da un paio d'anni.
avatar
ErPiotta71
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 229
Data d'iscrizione : 19.12.13
Età : 46
Località : Civitavecchia (Roma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mer Gen 15, 2014 11:49 am

Non è una questione della qualità dei modelli ma dell'ideale di ciascuno.
Siamo sempre stati i primi produttori di kit navali al mondo, per noi italioti il kit è bello perché si fa subito e immediatamente dopo mostrare l'orgoglio del: l'ho fatto io!
Lusci predicava l'autocostruzione 50'anni fa (questo il suo grande merito), e G.S. Mazzini dava addosso ai kit più o meno nella stessa epoca, a Boudriot dobbiamo il piacere dell'arsenale ma, se anche chi lo pratica non ci vede nulla di diverso stiam messi male idealmente se mi fate passare il termine.  Rolling Eyes


p.s. Esposi per due mesi circa (prima di venderla), la mia Belle nella libreria "Il Mare" in via di Ripetta (parallela di via del Corso per chi non conosce Roma), la maggior parte degli interessati dopo aver osservato a lungo il modello mi chiedeva se il lavoro fosse frutto di kit e dove si poteva acquistare.  Shocked 
Questo è un grosso problema, chi guarda non sa assolutamente cosa c'è dietro e la responsabilità di una certa misera cultura è soprattutto nostra.


Ultima modifica di John Silver il Mer Gen 15, 2014 3:36 pm, modificato 1 volta

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  ErPiotta71 il Mer Gen 15, 2014 12:46 pm

Ora ho capito.
Penso che sia normale per 2 motivi.
Il primo è che l'arsenale non è facile per la maggioranza degli appassionati (sia per manualità sia per possibilità di avere macchinari costosi o altro).
Il secondo è che l'arsenale, se ho visto bene, è nato da pochi anni quindi pochi sanno.
Pure io non sapevo nulla anzi neanche immaginavo che cè anche l'arsenale prima di iscrivermi al primo forum.
avatar
ErPiotta71
Ciurma dei filibustieri

Messaggi : 229
Data d'iscrizione : 19.12.13
Età : 46
Località : Civitavecchia (Roma)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Nostromo il Mer Gen 15, 2014 12:59 pm

Quello dell'attrezzatura è un problema reale e forse l'unico. Mi rendo conto che un kit si può eseguire con pochi attrezzi mentre l'autocostruzione è ben differente.
La conoscenza di un certo modellismo invece poteva essere un problema qualche decina d'anni fa, è vero che fuori dal web la conoscenza è limitata ma credo che nessun assemblatore di kit non abbia poi un conoscente che pratica o conosce l'autocostruzione o arsenale che sia.
Informarsi è libertà, l'ignorare invece è una colpa.  Wink 

Nostromo
Concilio della Pirateria
Concilio della Pirateria

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 09.03.12
Età : 57
Località : Osnago

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Ospite il Mer Gen 15, 2014 2:04 pm

Credo di essere stato frainteso non voglio dire che kit o autocostruzione siano la stessa cosa ma che siano entrambi un passatempo divertente. Come in tutte le cose della vita dal lavoro allo sport alla politica, ognuno lo vive a modo suo e chi può dire quale sia il modo giusto, quante volte mi sono sentito dire ma chi te lo fare quando saltavo da un aereo o ero appeso a una parete a duecento metri da terra, rimango sempre convinto che la misura, il metodo o qualsiasi altra motivazione e diversa in ognuno di noi e tutti siamo convinti che sia giusta.
edo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Kit & autocostruzione, ideali e problematiche, lo stato dell'arte; abilità innate o norme derivanti dallo studio e dall'esperienza?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum